Il Documento di Trasporto nel flusso delle vendite

by Giobbyguida, 07/04/2017

Il Documento di Trasporto nel flusso delle vendite

Il Documento di Trasporto (DDT) costituisce un documento contabile di consegna emesso in relazione alla movimentazione di beni.

Il Documento di Trasporto certifica un trasferimento di merci dal cedente (venditore) al cessionario (acquirente).
Il trasporto può essere a cura del mittente, del destinatario, oppure effettuato da un trasportatore che si assume l’incarico della consegna.

È utile sottolineare che i beni viaggianti non devono necessariamente essere accompagnati dal Documento di Trasporto. Il DDT può essere inviato anche separatamente, tramite servizio postale, a mezzo corriere oppure mediante strumenti elettronici, purché ciò avvenga entro la mezzanotte del giorno di consegna.

Il Documento di Trasporto nel flusso delle vendite

Nel caso in cui si effettuino trasporti di merci non destinate alla vendita (ad esempio in “conto lavorazione” o in “conto visione”) è necessario un documento di trasporto con apposita causale che dimostri, ad un eventuale controllo, che non si tratta di una vendita simulata ma di una movimentazione di merce legata ad altri fattori e che la merce in oggetto rimane di proprietà del mittente del trasporto. Per la consegna del campionario agli agenti, l’azienda mandante emetterà un Documento di Trasporto con specifica causale per evitare la presunzione di cessione; l’agente deve conservare il documento e potrà circolare con il campionario senza emettere alcun Documento di Trasporto in proprio.

Nel caso di trasporto di merci per la tentata vendita ci sono due comportamenti diversi da tenere a seconda che per la vendita si emetta fattura immediata o fattura differita.
In caso di fatturazione immediata, si emette un Documento di Trasporto contenente tutti i beni trasportati per la tentata vendita e poi si redige, al momento delle singole consegne, la relativa fattura consegnandone una copia all’acquirente.
Nel caso della fatturazione differita, invece, si emette un Documento di Trasporto contenente tutti i beni trasportati per la tentata vendita e si redige, al momento delle singole consegne, un’apposita nota di consegna che, di fatto, può essere un Documento di Trasporto con numerazione indipendente (ad esempio utilizzando uno specifico prefisso alfa-numerico).

Il Documento di Trasporto è quindi parte integrante del flusso di vendita e grazie ad un gestionale cloud può essere gestito in tempo reale ed in mobilità.

 

Team Giobby

Archivio