La comunicazione del brand come supporto al B2B

by Giobbyguida, 04/08/2017

La comunicazione del brand come supporto al B2B

La marca, ossia il brand, è un elemento fondamentale nella maggior parte delle culture e, riuscire a strutturare un adeguato processo di comunicazione del brand, ha dei riflessi importantissimi anche nel mondo aziendale e, nello specifico, nel B2B.

Un brand consolidato – oggetto di campagne di comunicazione efficaci – si comporta come un facilitatore che rende più semplice il processo che conduce l’acquirente a fidarsi del venditore. Si pensi, a titolo di esempio, all’acquisto di una lattina di Coca Cola: poco importa chi ce la sta vendendo in quel momento (un supermercato o un venditore ambulante) noi sappiamo che all’interno della lattina troveremo il prodotto che ben conosciamo. Tutto questo è vero anche nel mondo del B2B anche se, è bene rilevarlo, esiste un punto di vista differente in base al quale la comunicazione del brand nel B2B non sia utile perché nell’universo del B2B le aziende si muovono con un grado più elevato di “razionalità” nel momento degli approvvigionamenti di risorse e materie. In sintesi, per taluni la comunicazione del brand nel B2B non è rilevante come nei comparti dei beni di consumo e dei servizi generici perché le decisioni di acquisto vengono prese in virtù di fatti oggettivi (la qualità, il livello di tecnologia, il prezzo, la consegna).

La comunicazione del brand come supporto al B2B

 

Come rilevano P. Kotler e A. Waldemar (2016), viviamo e lavoriamo in un mondo pieno di interconnessioni che sono sempre più veloci in virtù delle migliorie e delle innovazioni relative alle tecnologie della comunicazione. Ciò vuol dire che con un semplice click il decisore di un processo di acquisto viene messo difronte all’intera gamma delle alternative possibili relative al suo fabbisogno. Questa situazione porta ad essere sopraffatti da un eccesso di informazioni da cui si riesce a divincolarsi solamente se all’interno della gamma rintracciamo una marca conosciuta che ci viene in soccorso fungendo da parametro di confronto. La marca, quindi, permette di orientarsi all’interno della rete, anche nei processi B2B.

La comunicazione del brand a supporto del B2B è facilitata se la piattaforma online integra al suo interno un Social for Business per distinguersi all’interno della Community.

 

Archivio